I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei  cookie.

Contenuto Principale
  • Amministrative 2019, Uniti per Nola, a cento giorni dal voto, lancia l’appello ai giovani...

  • Nola, M5S spaccato. Giuseppe Tudisco annuncia la propria candidatura a sindaco, ma gli attivisti...

  • Nola, Amministrative 2019 : debutta “Officina Nola”, nuovo soggetto politico della città

  • Uniti per Nola, partito il confronto sulle problematiche del territorio: individuate sette aree...




5775433

G.S.D. Nuvla Felice: fumata bianca. Arriva l'ok di Biancardi


La formalizzazione dell’iscrizione della nuova società di Giuseppe Giugliano, denomianata Nuvla Felice, già era stata annunciata dallo stesso imprenditore nella giornata di ieri, a mancare all’appello però era solo la fumata bianca che desse il definitivo avvio al nuovo progetto di calcio a Nola. Fumata bianca che , dipendeva dall’incontro che ci doveva essere tra il sindaco Biancardi e lo stesso Giugliano. Incontro che c’è stato è che, così come sottolinea l’imprenditore stabiese ha dato ottimi risultati:”Abbiamo risolto i problemi che impedivano il mio avvento a Nola, grazie anche alla collaborazione del sindaco Biancardi che si è reso disponibile e che ha dimostrato tutta la sua volontà di fare calcio a Nola e di accontentare tutti..” Risolti, quindi, sembrano i problemi relativi ai fattori ambientali di cui parlava Giugliano e quelli riguardanti lo stadio. I lavori allo Sporting dovrebbero iniziare a breve per poi finire entro il 16 agosto ma, così come conferma Giugliano “nel caso in cui i tempi si dovessero allungarsi per motivi burocratici abbiamo concordato con il sindaco che li rinvieremo a maggio prossimo”. Nel caso di rinvio dei lavori, infatti, lo Sportin g Club comunque sarebbe disponibile ad accogliere le partite casalinghe del Nuvla Felice. Un accordo importante raggiunto tra due persone che hanno dimostrato di voler far calcio. Mercoledì, 13 luglio, intanto ci dovrebbe essere la presentazione ufficiale della nuova società alla Casa del MutilATO.

Di Antonio Laurino

Ambiente e salute

Aperta-mente

Nuove tecnologie

Gastronomia