I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei  cookie.

Contenuto Principale



5775641

Nola, Amministrative 2019: la carica delle liste civiche. Antonio Manzi "Il nostro progetto è saldo. Siamo uniti e compatti"


Nola – Il “peso” delle liste civiche sarà determinante per l’ esito finale delle prossime amministrative. In questa prima fase della campagna elettorale, del resto, ne sono state annunciate diverse e tutte dichiarano di prepararsi alla competizione con l’obbiettivo di mettere in campo un progetto di cambiamento. I motivi ispiratori sono i più disparati, così come gli obiettivi, ma il comune denominatore è quello della mancanza, al momento, di una chiara e definita collocazione. Questi soggetti, infatti, “stazionano” sullo scacchiere politico cittadino senza ancora “scoprire le proprie carte”, in attesa che maturino gli eventi.

E’ il caso, ad esempio, della lista “Uniti per il territorio”, ex componente dell’ ex maggioranza discioltasi lo scorso maggio, dopo la crisi che ha portato al mancato voto del bilancio di previsione. Il gruppo riparte dagli ex consiglieri comunali Salvatore Notaro, Antonio Tufano, Michela Palmese, Raffaele Giugliano, Carmine Pizza. Si tratta, dunque, di una forza politica capace di essere determinante ma che per ora continuerà a dialogare in maniera “ecumenica” per verificare dove è possibile coltivare affinità in vista della costruzione di un’ eventuale coalizione.

Alcuni “paletti”, però, sono stati già fissati. In primo luogo, si accettano solo percorsi condivisi senza alcuna scelta calata dall’alto. In secondo luogo, si cerca un confronto sui programmi.

Anche il consigliere metropolitano, Francesco Iovino, è impegnato ad allestire una lista civica. Nel progetto sono stati già cooptati gli ex consiglieri comunali di Forza Italia, Antonio Manzi e Ines Miccio.

Nell’ultimo periodo si sono insinuate voci di possibili prese di distanza da parte di qualcuno dei neo – aderenti all’ iniziativa. “Siamo uniti e compatti – .afferma Manzi – Lavoriamo ad una lista competitiva, senza preclusioni. Verificheremo in corso d’opera la nostra collocazione”. L’obiettivo, in questo caso, è quello di dar vita ad un soggetto capace di incarnare i valori della partecipazione, tutelando i beni comuni in uno schema lontano dalle logiche corporative. Altra lista civica che di recente si è affacciata sul panorama politico cittadino è quella denominata “Nola 801”, che si ispira dall’anno di fondazione della città. Tra i promotori, abbiamo Michele Ciniglio. Anche in questo caso, per quanto concerne la collocazione politica, i responsabili dell’associazione non si sbilanciano ancora. Al momento, infatti, non vi è una posizione definita perché si vuole in primo luogo consolidare la proposta per poi orientarsi verso quelle altre formazioni che meglio possono incarnare il “nuovo”

Il resto del fronte, vede il gruppo di Forza Italia, guidato dall’ex assessore e vicesindaco Enzo De Lucia da un lato, e le liste civiche che stanno allestendo l’ex sindaco Geremia Biancardi e l’ex assessore e vicesindaco, Cinzia Trinchese, dall’altro. Questi ultimi, sebbene abbiano intrapreso “percorsi paralleli”, non hanno mai dichiarato di lasciare il partito degli “Azzurri”. Non a caso, c’è anche chi sta lavorando ad una ricucitura politica che tuttora appare molto complessa.

 

Ed ancora le liste civiche dell’ex opposizione che riparte dagli ex consiglieri Mariafranca Tripaldi, Francesco Pizzella, Vincenzo Iovino, Arturo Cutolo.

 

Ambiente e salute

Aperta-mente

Nuove tecnologie

Gastronomia