I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei  cookie.

Contenuto Principale



4742321

Nola, dimissioni Soprano: si attendono nei prossimi giorni gli sviluppi


Nola – Le dimissioni di Raffaele Soprano, rassegnate ieri mattina, dalla carica da presidente della Fondazione Festa dei Gigli hanno aperto un vulnus non da poco in uno  degli organismi che maggiormente catalizzano l’interesse della città.

Soprano alla fine ha lasciato. Troppo il peso dell’ incarico svolto sempre con passione e competenza, ma in condizioni di grandi difficoltà a causa dell’ assenza di una reale struttura che accompagnasse il lavoro del Consiglio di amministrazione.

Una sede mai definita nè attrezzata, assenza di staff di segreteria, polemiche sterili “rozze e volgari”. All’indomani della chiusura della festa 2017, Soprano lascia tutti a bocca aperta. Prima però, ha portato a termine gli impegni della kermesse avviando anche la Festa 2018. Sembrava soddisfatto anche della nuova assegnazione

Soprano, seppur tra mille difficoltà, ha cercato sempre di puntare l’attenzione sugli aspetti legati alla promozione culturale della kermesse così come alla legalità e alla trasparenza. Basti pensare al “manuale” Arienzo sulla sicurezza delle macchine da festa, al protocollo con l’Accademia delle Belli Arti, ai contenziosi legali anche con importanti testate giornalistiche nazionali per tutelare l’immagine della kermesse., Alla fondazione, ed a Soprano, il merito di aver portato, quest’anno, le telecamere di “Buongiorno regione” in città in diretta Rai e lo stesso speciale, sempre in diretta di Tv2000 e spazi interessanti su testate giornalistiche. Ora si apre una fase nuova, rispetto alla quale permangono molte incertezze che si spera possano essere dipanate nei prossimi giorni. 

Ricerca / Colonna destra

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER


Ambiente e salute

Aperta-mente

Nuove tecnologie

Gastronomia