I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei  cookie.

Contenuto Principale


6122642

Nola, Amministrative 2019, Cinzia Trinchese a  Piazzolla: incontro itinerante con i cittadini


Nola - “ Garantiremo il nostro impegno per venire incontro alla domanda di dignità che arriva forte dai cittadini di Piazzolla” così Cinzia Trinchese ha aperto l’incontro itinerante di domenica 19 Maggio in tre punti della frazione di Nola ad una settimana esatta dal voto per il rinnovo del Consiglio Comunale e l’elezione del Sindaco.

 

Un momento di confronto sereno con i cittadini al quale hanno partecipato anche numerosi candidati della coalizione che appoggiano la candidatura a sindaco di Cinzia Trinchese.

Presenti Maria Esposito; Antonio Manzi, Luigi Sorrentino, Carmela Scala, Federico Di Giacomo; Maurizio Barbato, Angelo Romano, Carla Martino, Giancarlo Moccia, Antonio Ciniglio, Antonio Alfieri, Enrico De Falco, Livia Tuccillo, Vincenzo De Feo, Ines Miccio, Mario Caccavale, Antonio Manzi, Francesca Panico e Francesco Auriemma.

 

Da tutti un elogio a Cinzia Trinchese per la buona politica che rappresenta, per le capacità dimostrate durante il suo mandato precedente e per gli ottimi risultati ottenuti quale assessore alla Cultura del comune di Nola.

 

     L’appuntamento itinerante si è aperto alle 10.00 alle Cinquevie con la partecipazione dei cittadini della zona. Un incontro amichevole, tra sorrisi e applausi di augurio per il buon esito della campagna elettorale.

 

     “Noi – ha detto Trinchese – non vi facciamo promesse che non possono essere mantenute. Teniamo a cuore l’intero territorio cittadino e abbiamo messo su un programma “smart” che prevede, anche per Piazzolla e le altre nostre periferie, interventi immediatamente realizzabili. Ciò che possiamo garantirvi è il nostro impegno per migliorare la qualità della vita di tutti i nostri concittadini. Tutte le altre promesse irrealizzabili sono fumo negli occhi e valgono meno di zero. Riguardo la questione fogne – ha poi aggiunto Trinchese -, è un disagio che i cittadini tutt’ora vivono ma che sarà presto superato. Alla base infatti non vi è nessuna mancanza, come qualcuno vuole far credere, da parte delle amministrazioni precedenti, ma solo una questione vincolante dovuta all’interdittiva antimafia che ha colpito la ditta che si è aggiudicata i lavori. Un impedimento di natura burocratica che sarà presto automaticamente risolto facendo scorrere la graduatoria e riassegnando i lavori alla ditta successiva”.  L’incontro itinerante è poi proseguito in Via Costantinopoli per concludersi poco prima di ora di pranzo nei pressi di Villa Albertini. 

Ricerca / Colonna destra

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER


Ambiente e salute

Aperta-mente

Nuove tecnologie

Gastronomia