I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei  cookie.

Contenuto Principale



5864706

Nola, Amministrative 2019: tramonta polo con M5S più altre liste. Soprano " Sono venute meno le ragioni dle progetto politico"


 

Nola – L’ipotesi di un “Quarto polo”, costituito dal Movimento Cinque Stelle, Officina Nola 2.0, Risveglio nolano, Movimento piazza D’Armi, è definitivamente tramontata. Dopo Movimento piazza D’Armi, anche Risveglio nolano abbandona il tavolo. “Ormai sono venute meno le ragioni ed i presupposti del progetto politico. Personalmente, insieme ad altre persone che avevano condiviso l’iniziativa, abbiamo provato a dare un contributo in termini di servizio alla città. Prendiamo atto che le condizioni sono venute a mancare”. Così Raffaele Soprano, tra i promotori di “Risveglio nolano”, commenta la chiusura della breve esperienza legata alla possibilità che alcune liste civiche, insieme al Movimento Cinque Stelle, provassero a condividere un progetto di cambiamento.

Alla base del “rompete le righe” vi è il prolungarsi delle operazioni di certificazione della lista dei Cinque Stelle (giunta solo pochi giorni fa) da parte degli organi centrali del Movimento, ma anche e soprattutto, la mancata apertura dei pentastellati ad un’alleanza, a livello locale, con forze civiche. Sebbene manchino dichiarazioni ufficiali, la stessa Officina Nola 2.0, a questo punto, potrebbe non partecipare alle Amministrative. I Cinque Stelle, invece, ricevuto il placet della certificazione, correranno da soli con Giuseppe Tudisco candidato sindaco.

L’architetto Cinzia Trinchese è impegnata a consolidare la propria proposta politica. Ad appoggiarla, per ora, sono due liste ma pare stiano per aderire altri due soggetti. Nei prossimi giorni ne sapremo di più. 

Anche il candidato in pectore del centro destra, Guido Lombardi, medico in servizio all’ospedale di Nola, è in piena attività per tirare le fila della coalizione che vede in Forza Italia la “lista – locomotiva”. I discorsi restano aperti con altri partiti e forze civiche: nei prossimi giorni il quadro, anche su questo fronte, sarà ben delineato.Nel frattempo, il candidato sindaco Gaetano Minieri, ingegnere ed imprenditore, lavora ad un programma condiviso dal cartello di civiche che lo sostiene. Al momento sono sei le liste che appoggeranno il suo progetto, tutte di connotazione civica. In particolare, abbiamo: Nola in Movimento, Uniti per Nola, Nola 801, Nola Democratica, Insieme per Nola, Più Nola.

Outsider con la "Casa della Buona Amministrazione" che comprende partiti e liste civiche, il candidato sindaco Domenico Manganiello

Ambiente e salute

Aperta-mente

Nuove tecnologie

Gastronomia