I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei  cookie.

Contenuto Principale


5642468

Nola, scontro Lega - Fratelli d'Italia. Rescigno (Fdl). "Uso improprio e non autorizzato del nostro simbolo"


Nola - A Nola è scontro tra Lega e Fratelli di Italia. Il partito di Giorgia Meloni è pronto a intraprendere un’azione legale contro i rappresentanti nolani della Lega per uso non autorizzato del simbolo. Ad annunciare l’iniziativa è Carmela Rescigno, responsabile Enti Locali di Fdi. ” Purtroppo - spiega Rescigno - a nulla sono valse le mie segnalazioni al coordinatore provinciale della Lega Biagio Sequino sul fatto che un rappresentante della Lega a Nola, Domenico Manganiello, continuasse a usare il simbolo di Fdi nella sua coalizione (La Casa della Buona Amministrazione)”. Ed a proposito di presunte trattative in vista delle elezioni amministrative a Nola, Carmela Resciglio aggiung. “Fratelli di Italia a Nola non ha mai avviato alcuna trattativa né dato l’ok alla candidatura a sindaco di Manganiello, che violando la legge, continua a utilizzare in modo improprio il simbolo di Fdi continua la dirigente nazionale di Fdi. Speravo, dopo le mie segnalazioni, in un intervento da parte dei vertici provinciali del Carroccio. Ma purtroppo scopro che il delegato della Lega a Nola continua a usare senza alcuna autorizzazione il simbolo di Fdi. Non ci resta che intraprendere un’azione legale. Voglio precisare inoltre che a Nola gli unici a poter utilizzare il simbolo siamo io e Felice Mercogliano, appena riconfermato coordinatore di Fdi. Ed infine, sulle trattative per le prossime elezioni comunali: non c’è alcun sostegno dato a candidati sindaco ma solo un tavolo politico aperto con la coalizione civica di Arturo Cutolo”.

Contattato il segretario locale della Lega, Domenico Manganiello, ha dichiarato di non voler commentare la vicenda, auspicando che Fratelli d’ Italia giunga ad una determinazione definitiva. L’utilizzo del simbolo di Fratelli d’Italia all’interno della coalizione “La casa della buona amministrazione” di cui è promotore, infatti, secondo quanto ha sempre sostenuto, è stato possibile in base ad un accordo intervenuto e sottoscritto lo scorso maggio, con Vincenzo Sorrentino, dirigente nazionale di Fratelli d’Italia.

Va però ricordato che a Nola il commissario cittadino è stato, da marzo a ottobre 2017, Felice Mercogliano. Da dicembre, a seguito dell’azzeramento delle cariche, la rappresentanza del partito è stata assicurata, fino a pochi giorni fa, solo da dirigenti sovracomunali. Lo scorso 19 settembre, Mercogliano è stato nuovamente riconfermato nella sua carica di commissario cittadino. Lo stesso fa sapere di voler incontrare, nei prossimi giorni, la Rescigno per una verifica dei tavoli in corso.

La polemica si è aperta dopo che in alcune occasioni il simbolo del partito della Meloni è apparso all’interno della coalizione guidata da Manganiello che comprenderebbe dieci sigle di partiti e due di liste civiche. Un utilizzo giudicato improprio e non autorizzato. Ma la vicenda lascia intravedere anche qualche “difetto di comunicazione” all’interno dello stesso partito dei Fratelli d’Italia che si è avuto nel corso dei mesi scorsi. L’orizzonte, però, con il nuovo riassetto si sta schiarendo. Non è un caso che sulla questione, interviene anche Nicola Trinchese, responsabile area nolana di Fratelli d’Italia. “Insieme a Carmela Rescigno, si ritiene, per i prioritari interessi della collettività, sostenere le espressioni civiche territoriali. Le vere esigenze della base popolare sono meglio incarnate dall'impegno civico. Palma Campania, dove abbiamo ottenuto un straordinario risultato, costituisce plastico esempio”

Ricerca / Colonna destra

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER


Ambiente e salute

Aperta-mente

Nuove tecnologie

Gastronomia