I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei  cookie.

Contenuto Principale


5678158

Nola, elezioni 2019: l'ex opposizione promuove un movimento politico. A settembre la presentazione ufficiale


Nola – L’ex opposizione all’amministrazione Biancardi è da tempo a lavoro per presentare alla città un progetto politico alternativo, in vista delle prossime amministrative, in programma per il prossimo anno. Intorno ad un tavolo si ritrovano, periodicamente, gli ex consiglieri comunali, Mariafranca Tripaldi, Francesco Pizzella, Arturo Cutolo, Vincenzo Iovino. Agli ex amministratori si aggiunge anche il delegato del Partito Democratico, Alberto Buonaguro. L’obiettivo è quello di costruire una proposta che raccolga le reali istanze della comunità, intervenendo, in particolar modo, su quelle criticità a cui, da anni, non si è capaci di dare una risposta efficace. Per la sua quasi totalità, l’iniziativa politica che si sta delineando avrà una connotazione civica. L’unico partito che sarà presente all’interno di questa coalizione in pectore sarà il Partito democratico.

Stiamo lavorando da tempo a questo progetto – afferma l’ex consigliere comunale, Francesco Pizzella - . Viviamo in questa fase storica una cronica crisi di rappresentanza. Per buona parte, molti di noi afferiscono ad un’ area di centro e di moderati, ma proprio questo spazio politico è rimasto orfano di partiti, motivi per il quale saremo presente per lo più con liste civiche”. Lo stesso Pizzella spiega come la proposta che si sta elaborando è solo un nucleo iniziale di principi che si aprirà alla comunità per adesioni, integrazioni, condivisioni. A settembre è già annunciata una manifestazione pubblica durante la quale si avrà il “battesimo” del movimento politico. “Non abbiamo alcuna preclusione – continua lo stesso Pizzella – quanti vogliono dare il proprio contributo di idee e di impegno sono tutti bene accetti. Certamente, paletti sono fissati solo per coloro che hanno fatto parte in maniera organica alla passata amministrazione che riteniamo aver fatto molto male alla nostra città”.

Fin da ora, però, appare chiaro il percorso da seguire che sarà costituito da step progressivi. Si parte dai contenuti e dalle proposte da inserire nel programma che andrà condiviso in maniera ampia. Dalle adesioni al progetto e dal confronto con la città si individueranno coloro i quali faranno parte delle liste come candidati, avendo attenzione alle competenze ed allo spiccato senso del bene comune. La discussione e la conseguente individuazione del candidato sindaco giungeranno come conclusione naturale di un ragionamento complesso, come elemento di sintesi di un progetto che vuole essere veramente alternativo e di sviluppo della città.

Intanto viene espresso vivo apprezzamento per l’operato del Commissario prefettizio. “Finalmente – conclude Pizzella – abbiamo avuto un ripristino della legalità ed i cittadini possono riacquisire nuovamente fiducia nelle istituzioni. Il blocco dei concorsi per fare chiarezza, la fine delle incompatibilità del Segretario comunale, lo stop delle proroghe negli appalti pubblici, sono stati dei segnali molto forti di un ritorno alla normalità

Ambiente e salute

Aperta-mente

Nuove tecnologie

Gastronomia