I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei  cookie.

Contenuto Principale


5679884

Nola, politica: settimana decisiva per l'approvazione dello schema di bilancio in giunta


Nola – Entro questa settimana potrebbe essere approvato in giunta lo schema di bilancio di previsione per l’anno 2018. Chiusa la parentesi relativa alle elezioni politiche dove, inevitabilmente, i singoli consiglieri comunali sono stati impegnati nel sostenere i partiti di appartenenza, l’attenzione torna ad essere concentrata sull’agenda politica interna.

Il documento finanziario è ormai quasi pronto e a mancare sono pochi dettagli e capitoli marginali che saranno definiti nei prossimi giorni. L’obiettivo è quello di concludere l’iter nei termini della proroga fissata al 31 marzo. Dopo l’ok dell’esecutivo, la bozza di bilancio sarà oggetto del confronto all’interno della commissione finanze, presieduta dal consigliere Angelo Siano. E’ verosimile che il provvedimento possa approdare presso l’organo consiliare a partire dalla prossima settimana. Parallelamente, occorrerà che il collegio dei revisori dei conti esprima il proprio parere di regolarità contabile.

In seno alla maggioranza, il dibattito sul bilancio va avanti da tempo mentre alcuni atti preliminari già hanno avuto il placet da parte dello stesso esecutivo. Su diversi punti vi è un’ ampia convergenza. In particolare, si punta a consolidare e a completare gli interventi programmati negli anni scorsi, piuttosto che programmarli degli altri. E’ il caso della manutenzione e riqualificazione generale delle strade, piuttosto che dell’ultimazione del progetto della rete fognaria a Piazzolla. Molte di queste opere hanno patito dei forti ritardi sulla tabella di marcia, soprattutto per cause esterne all’ amministrazione che ha incontrato non poche difficoltà dovute ai problemi tecnici della stazione unica appaltante della Prefettura e dall’interdittiva antimafia che ha colpito alcune delle aziende aggiudicatrici di importanti appalti.

Altro punto qualificante riguarda la pressione fiscale. L’intenzione è quella di lasciarla immutata, senza introdurre alcun appesantimento. Anzi, dopo il netto taglio praticato, lo scorso anno, alla tassa per lo smaltimento dei rifiuti, in questa annualità si pensa ad un' ulteriore riduzione. Grande attenzione sarà riservata alla questione delle politiche sociali con la previsione di una serie di capitoli specifici e l' accesso a diversi bandi di finanziamento. In un periodo storico di forte recessione, dove il numero dei soggetti economicamente in difficoltà è aumentato, il contrasto alla povertà diventa un'assoluta priorità dell'amministrazione comunale. La stessa è all'ultimo giro di boa del suo mandato che scadrà il prossimo anno. Proprio per questo si cercherà di velocizzare le procedure relative alla partenza di diverse gare per il completamento di molte opere già definite e pronte per essere cantierate.

Alla vigilia del confronto in commissione finanze, appare già scettica la posizione dell’opposizione che parla di un documento ripetitivo, senza slancio e che non viene incontro ai reali problemi della città.

Ambiente e salute

Aperta-mente

Nuove tecnologie

Gastronomia