I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei  cookie.

Contenuto Principale



4919286

Nola, il neo assessore all'Ambiente indica le priorità. Pizza "Risalire la soglia della percentuale della differenziata. Necessario potenziare gli uffici del settore"


Nola – Nell’ultima seduta di Consiglio comunale ha occupato nuovamente lo scranno riservato ai membri dell’esecutivo, ruolo che ha già ricoperto in passate consiliature. Carmine Pizza debutta in assise come nuovo assessore all’Ambiente, dopo essersi dimesso da consigliere comunale il cui posto è stato surrogato da Michela Palmese.

Il lavoro che lo attende non è semplice: il settore di competenza, infatti, è caratterizzato da diverse criticità a cui bisogna far fronte tenendo conto anche delle limitate risorse, non tanto economiche, quanto umane.

Già di rientro da alcuni giorni dalle ferie, il nuovo titolare dell’Ambiente ha effettuato uno screening generale delle questioni più importanti per avere una chiara fotografia della situazione.

I cimiteri cittadini appaiono “normalizzati” dopo l’affidamento del servizio di manutenzione del verde alla nuova ditta che ha consentito di superare l’impasse che si era creato, soprattutto presso il cimitero di Nola – centro, con un erbacce e incuria che ormai la facevano da padrone.

Problematico, invece, resta lo spazzamento delle strade, sia delle periferie sia del centro, che in molti casi si presenta insufficiente come più volte evidenziato da numerose lamentele. “In questo caso, abbiamo riscontrato esserci effettivamente un problema – afferma Pizza – a tal proposito stiamo ponendo la massima attenzione e allorché saranno ravvisate inadempienze da parte della ditta affidataria del servizio non mancheranno le diffide e le penalità”.

Buone notizie giungono, invece, dall’ isola ecologica che per mesi è rimasta senza corrente elettrica a causa di un debito non pagato alla società erogatrice del servizio, e di un incendio che ne aveva distrutto gli spazi riservati agli uffici. Anche qui tutto è tornato alla normalità con il ripristino non solo dell’energia elettrica ma anche del box per gli addetti. La piena funzionalità della piattaforma rappresenterà una spinta per migliorare le performance della raccolta differenziata.

E proprio la partita sull’innalzamento della percentuale rappresenta una delle questione centrali dopo che nell’ultimo anno e mezzo la soglia, purtroppo, è scivolata verso il basso di circa 6-7punti. “E’ questa una vera priorità – dichiara Pizza – bisogna tornare a percentuali più consone, visto che la nostra città è stata per anni in testa in tutte le classifiche. Nei prossimi giorni mi confronterò con il dirigente per capire i motivi di questo calo e di conseguenza approntare un adeguato programma di potenziamento”. A tal proposito, per contrastare il fenomeno dello sversamento abusivo dei rifiuti presente sia al centro che in periferia, Pizza promette una nuova task – force da condurre in maniera sinergica con il Comando della Polizia municipale anche con l’utilizzo di apparecchiature elettroniche per individuare e sanzionare pesantemente i responsabili. “Il mio invito va alla cittadinanza – conclude Pizza – affinché segnali attraverso l’ufficio relazione al pubblico tutti i disservizi in modo da finalizzare i nostri interventi anche con risposte mirate. E’ necessario inoltre potenziare l’ufficio ambiente che oggi agisce in un settore così difficile e complesso con unità ridotte, rendendo impari la ‘battaglia’ per un servizio realmente efficiente”

Ambiente e salute

Aperta-mente

Nuove tecnologie

Gastronomia