I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei  cookie.

Contenuto Principale



5873443

Palma Campania, ritorna Ecosuoni: grande attesa per il festival dell'ecologia


Palma Campania - Ritorna Ecosuoni Festival, la kermesse dedicata all'ecologia ed alla musica rock che anima l'isola ecologica di Palma Campania. La terza edizione dell'appuntamento che si candida a tradizione di fine estate fonde la valorizzazione delle giovani realtà musicali alla tendenza glocal, mantendo intatta la qualità artistica offerta in modo assolutamente gratuito.
 
Sullo stage ricavato negli ampi spazi del centro ecologico cittadino si alterneranno, il 6 settembre, il giovanissimo power trio Wendigo e due fra le band indipendenti più importanti del panorama italiano: i napoletani Foja presenteranno “Dimane torna o' sole”, secondo album che segue il fortunato “'Na Storia Nova” ed accentua le vene cantautorali del folk-rock suonato all'ombra del Vesuvio; a chiudere, nel migliore dei modi, la serata Lo Stato Sociale: i cinque eclettici bolognesi sono pronti ad infiammare la serata con il pop elettronico scanzonato che da sempre contraddistingue gli autori di “L'Italia peggiore”, la più recente opera discografica del gruppo indipendente più seguito sui social.
 
«Confermiamo il percorso iniziato nelle due precedenti edizioni – afferma Agostino Finetti, presidente del collettivo Ecosuoni – ed anche quest'anno portiamo i nomi più interessanti del panorama alternative a Palma Campania. Un festival che trascende dal mero intrattenimento musicale cercando di responsabilizzare circa un tema sempre delicato come l'ecologia».
Musica, happening culturali e tanto coinvolgimento attraverso iniziative dedicate e promozione digitale: il cammino di Ecosuoni, ideato e progettato dal comune di Palma Campania tramite l'assessorato all'Ecologia e organizzato dall' associazione Ecosuoni e il C.E.A, parte ufficialmente con una destinazione già definita, il 6 settembre a Palma Campania l'ecologia suona bene!
 
di Pasquale Amato
 

Ambiente e salute

Aperta-mente

Nuove tecnologie

Gastronomia