I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei  cookie.

Contenuto Principale



5864768

Anche Scisciano avrà la sua casa dell'acqua


Scisciano - Arriverà entro la prossima primavera anche a Scisciano un primo distributore automatico di acqua alla spina, denominato la “Casa dell’acqua”, come quelli già presenti in alcuni altri comuni della nostra provincia. Una scelta, quella dell’Amministrazione comunale sciscianese, finalizzata a perseguire la sostenibilità ambientale promuovendo l’uso dell’acqua potabile di rete in alternativa a quella minerale commercializzata, che, inevitabilmente, produce grandi quantità di rifiuti plastici.

Proprio martedì mattina 13 agosto 2013 è stato effettuato un sopraluogo con l’ingegnere Panico per poter successivamente procedere all’avvio per la concessione di suolo pubblico in Via Borzillo nei pressi del parcheggio per l’installazione di un distributore di acqua alla spina.

Abbiamo chiesto al Sindaco Serpico - In cosa consiste la “Casa dell’acqua”? “In realtà è una piccola struttura che verrà installata in Via Borzillo nei pressi del parcheggio dove confluirà l’acqua che attualmente arriva alle fontane pubbliche e ovviamente anche nelle nostre case. Qui per un collaudatissimo procedimento, l’acqua viene sanificata e quindi resa sicura sotto il profilo igienico-sanitario e potrà essere prelevata da tutti. Un altro motivo è anche quello di abituare la gente a bere l’acqua naturale delle fontane con la quale l’uomo si è da sempre dissetato. Questa struttura sarà dotata di erogatori con acqua normale, cosiddetta liscia e un erogatore di acqua gassata. A secondo delle esigenze il cittadino potrà prendere quella che preferisce. Naturalmente il costo si aggirerà intorno ai cinque centesimi al litro e si potrà prelevare acqua con le bollicine”.

Lo scorso 11 giugno l’Ente Provincia di Napoli con Determinazione dell’Area Ecologica n. 5311 a sua volta ha approvato la graduatoria delle iniziative in merito ammesse al finanziamento comprendente il Comune di Scisciano posizionatosi al settimo posto fra i 24 ammessi dei complessivi 54 Enti Locali richiedenti. La soddisfazione dell’intera Amministrazione Comunale di Scisciano, guidata dal Sindaco Edoardo Serpico è nel vedersi premiare con il riconoscimento di un contributo complessivo pari ad Euro 49.830,00 volto alla realizzazione di un’azione concreta nell’ottica della valorizzazione della preziosa risorsa “acqua bene di tutti”, della pubblica utilità per i propri concittadini e della riduzione della quantità di rifiuti prodotti nel solco della sostenibilità ambientale.

Il Sindaco, Edoardo Serpico e l’Assessore all’Ambiente Giuseppe Paduano, hanno sottolineato “la bontà del progetto, confermata dal riconoscimento del finanziamento, e che ci incoraggia a continuare su queste azioni con finalità di interesse pubblico i cui effetti positivi si tradurranno nell’incremento dell’uso dell’acqua dal rubinetto, nella diminuzione del quantitativo di rifiuti plastici, nel risparmio economico e nella valorizzazione di una risorsa naturale la quale non è illimitata. Per questo a Scisciano avremo l’installazione di un distributore di acqua trattata e sanificata derivante dalla rete dell’acquedotto pubblico, finalizzati alla riduzione del consumo di acqua imbottigliata. Tanto sarà possibile grazie all’impegno di questa Amministrazione Comunale ,in sinergica azione con l’Ufficio Tecnico Comunale, il responsabile l’Ingegnere Lanzara, e la GORI S.p.A. firmataria dello specifico Protocollo d’Intesa. L’impegno, la dedizione e l’insistenza ci hanno consentito di essere uno dei primi comuni a beneficiare dell’iniziativa.  

Ambiente e salute

Aperta-mente

Nuove tecnologie

Gastronomia