I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei  cookie.

Contenuto Principale


5379923

Casamarciano, ok al bilancio di previsione: investimenti per opere pubbliche, ambiente e sociale


Casamarciano - Il Consiglio comunale ha approvato il bilancio di previsione 2018. Il documento contabile ha ricevuto il placet del revisore dei conti e della giunta prima di arrivare in aula per il voto definitivo che ha certificato il buono stato di salute finanziaria dell’ente che permetterà, nel prossimo triennio, di operare investimenti necessari per la crescita della comunità. Particolarmente importanti quelli collegati al completamento delle opere pubbliche e che verranno realizzati entro il 2018: dall’adeguamento e potenziamento della rete fognaria alla sistemazione delle strade via Starza e via Galluccio; dalla realizzazione della rotatoria nel rione 40 moggi fino alla realizzazione dei piani di protezione civile e anti-incendio. Il 2018 sarà inoltre l’anno del piano urbanistico, con l’affidamento della redazione del progetto. Grande attenzione è poi destinata alle politiche giovanili e sociali del Comune, che continuerà a sostenere le iniziative in favore delle fasce deboli ed a contribuire anche economicamente alla crescita delle associazioni sul territorio. Un capitolo a parte per le iniziative culturali come il Festival del teatro “Scenari Casamarciano” che continuerà ad essere sostenuto grazie alle sponsorizzazioni private, in mancanza di adeguate risorse pubbliche, ed all’ambiente: in questo ultimo caso prosegue la felice esperienza dei bonus Tari che ha permesso a oltre 100 famiglie di avere forti sgravi fiscali.

“Nonostante le poche risorse disponibili- ha affermato l’assessore al Bilancio Francesco Buono- abbiamo operato delle scelte. La pressione fiscale resta invariata, puntiamo sul sociale e sulla cultura e daremo spazio agli investimenti. L’unico obiettivo del bilancio è migliorare la vivibilità  della nostra città e rispondere al meglio alle esigenze ed ai bisogni dei cittadini”.

Ambiente e salute

Aperta-mente

Nuove tecnologie

Gastronomia