I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei  cookie.

Contenuto Principale



4979681

Gigli, presentato il cartellone del "Giugno nolano"


Nola – Si leva il sipario sul palcoscenico della Festa dei Gigli, edizione 2013. La presentazione ufficiale della kermesse è avvenuta questa mattina al Palazzo di Città. Un cartellone redatto con una grande attenzione ai costi, alla trasparenza, e la partecipazione attiva delle associazioni cittadine. “Tra tradizione ed innovazione la città di Nola anche quest’anno si prepara a vivere la millenaria Festa dei Gigli – ha dichiarato l’assessore ai beni culturali, Cinzia Trinchese -. Concerti, mostre, spettacoli innovativi di danza e comicità faranno da cornice alla kermesse in onore di San Paolino in programma domenica 23 giugno. Diverse le manifestazioni consolidate e dunque riconfermate anche quest’anno come il corteo storico degli Orsini con “medioevalia”, una due giorni interamente dedicata al recupero del vissuto storico cittadino relativo ai secoli XIII, XIV e XV che sabato 8 giugno, aprirà ufficialmente il cartellone di eventi”.

Ampio spazio sarà poi dedicato alla musica con il ritorno dell’importante manifestazione “La musica dei gigli in concerto”. E poi le proposte delle associazioni cittadine, anima pulsante di questo mese, che proporranno alla città iniziative a costo zero per l’amministrazione comunale.

“In tempi di spending review – continua Trinchese - abbiamo cercato di valorizzare le risorse del territorio che, in modo sinergico, costruttivo e gratuito, si sono costituite in  rete creando le giuste basi per l’organizzazione esterna della kermesse con la partecipazione e il coinvolgimento di tanti giovani il cui aiuto è stato fondamentale in questa edizione della festa. Come fondamentale è stato il sostegno di sponsor privati che ci hanno consentito di organizzare le serate successive al 23 giugno, tutte proiettate al sano divertimento”.

 

Banconi in fiore - Non solo manifestazioni comunque ma anche particolari legati al decoro urbano che impreziosiranno ulteriormente l’immagine della città in festa. 500 piante saranno collocate ai balconi dei palazzi di piazza Duomo e della “via dei gigli” nei giorni precedenti la ballata così da creare un vero e proprio “giardino pensile”, una cornice perfetta per accogliere il Santo, i nolani ma anche i tanti turisti che ogni anno affollano la nostra meravigliosa città in occasione della festa che, come già precisato, non terminerà certo il 23 giugno. Nomi famosi, spettacoli nuovi, momenti magici continueranno anche nei giorni successivi la domenica con la comicità di Made in Sud ed artisti del calibro di Enzo Avitabile, i Bottari e il rapper Clementino. Appuntamenti da non perdere per vivere insieme la nolanità di giugno, quella vera, fatta di sacrificio, impegno e passione”.

Sindaco Geremia Biancardi - “Ormai siamo nel vivo della Festa – ha dichiarato il sindaco Geremia Biancardi -. Un appuntamento importantissimo quello di quest’anno che arriva a pochi mesi dall’agognato riconoscimento Unesco e che punta al recupero della tradizione, ad una ventata di novità e al rispetto di regole e tempi previsti dal nuovo regolamento stilato dalla Fondazione. Il mio auspicio è che possa ricrearsi in città quella atmosfera vissuta lo scorso 14 luglio a Giffoni, quando il nostro sano entusiasmo contagiò tutti, giovani, bambini ed adulti. Un obiettivo possibile che darà nuovo slancio alla Festa che riassume in sé i valori di tradizione, socialità, creatività ed espressività. Un patrimonio culturale che è diventato anche un richiamo turistico per migliaia di persone che, sfidando anche viaggi interminabili, raggiungono Nola nei giorni della kermesse. A tal proposito non a caso è nato il “Giglio d’Oro e d’Argento” giunto ormai alla sua IV edizione, appuntamento entrato di diritto nella storia della festa. Valorizziamo il nostro patrimonio, facciamo sistema, creiamo indotto economico, potenziamo le risorse locali e promuoviamole in tutto il mondo. Nola può farcela, la sua storia è intramontabile. Auguro a tutti i miei concittadini un buon giugno nolano ed una Festa sana e bella, così come l’ha definita anche il maestro Roberto De Simone”.

Raffaele Soprano, presidente della Fondazione Festa dei Gigli “Con la presentazione del manifesto della festa 2013 – ha dichiarato il presidente della Fondazione Raffaele Soprano -, il giugno nolano entra nel vivo. L’edizione di quest’anno è molto importante in quanto la Fondazione fa il suo esordio e, per la prima volta, sul manifesto degli eventi appare anche il suo logo. Il logo è sponsorizzato dall’agenzia territoriale ALLIANZ ed è stato prodotto da uno studio grafico territoriale e rientra nell’ambito di quelle iniziative culturali che la fondazione promuove per il rilancio della nostra festa”. 

Ambiente e salute

Aperta-mente

Nuove tecnologie

Gastronomia