I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei  cookie.

Contenuto Principale



5023200

La paranza "Simpatia" di Ciccio Chiravalle pronta per la "Ballata" dei Gigli di Barra


Nola – La paranza nolana Simpatia torna ad esibirsi alla Festa dei Gigli di Barra, entrata nel vivo. A volere fortemente il team di “Ciccio Chiaravalle” è stato il comitato “Nuovo Cariello” di Barra che punta sull’entusiasmo e la voglia di divertimento del gruppo per una festa di grande coinvolgimento. La paranza si presenterà alla kermesse settembrina del popoloso quartiere di Napoli dopo ventun’anni dall’ultima volta. Correva in quell’occasione  l’anno 1996 e la Chiaravalle si esibiva con il comitato “Gli Intoccabili”. Da allora, tanta l’acqua che è passata sotto i ponti. I giovani di un tempo, oggi sono uomini maturi e la paranza si presenta rinnovata con l’innesto di tanti giovani e giovanissimi, le cui fila sono tenute da Giuseppe Chiaravalle, figlio di Franco (Ciccio), fondatore del gruppo. La Simpatia, nata nel 1988, è stata il primo esempio di una paranza costituita prevalentemente da giovani che avevano come unico obiettivo lo spirito di divertimento. Un modello nuovo che all’epoca andava a rompere quello delle paranze tradizionali composte da cullatori di esperienza Dopo l’esibizione del Giglio spogliato, l’attenzione è rivolta però già a domenica prossima quando sarà di scena la grande ballata che quest’anno prevede ben 11 obelischi con la partecipazione di numerose paranze provenienti dall’intero “circuito” dei comuni dei Gigli. Al accompagnare la paranza Simpatia saranno sulla tavola portamusica, la divisione musicale della Fabbrocino’s band e le voci dei cantanti Giuseppe Abate e Angelo Falco.

“E’ una vera emozione tornare a Barra, rappresentando i colori della nostra città – afferma Ciccio Chiaravalle – sono sicuro che vivremo tutti insieme delle emozioni uniche nel segno della Festa, della tradizione, del sano divertimento”. Parlando della sua paranza, Chiaravalle sottolinea ancora il valore dei giovani. “Il futuro gli appartiene, lo spazio è di queste nuove leve e del loro travolgente entusiasmo”. Messa in “cassaforte” la partecipazione alla prossima Festa di Barra, il sogno ora è il ritorno a Nola, per festeggiare quanto prima, nella città dei Gigli per antonomasia, i trent’anni di storia della paranza che scatteranno proprio nel 2018.

Nel frattempo il consolidato rapporto tra Nola e Barra si rinnoverà anche l’anno prossimo, alla Festa dei Gigli di Nola, visto che la paranza Insuperabile barrese è stata già chiamata per il trasporto del Giglio del Panettiere. 

 

Ricerca / Colonna destra

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER


Ambiente e salute

Aperta-mente

Nuove tecnologie

Gastronomia