I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei  cookie.

Contenuto Principale


5319372

Certame bruniano: in arrivo studenti da tutta Italia Venerdì la prova del concorso


Nola - Da Milano a Messina attraverseranno lo stivale per essere a Nola venerdì 13 aprile pronti a sostenere la prova del certame bruniano. Sono 121 gli studenti in gara. 114 provengono dagli istituti scolastici superiori italiani e 7 dalle università. Saranno loro i protagonisti della XVII edizione del concorso letterario ispirato alla figura del filosofo nolano Giordano Bruno. 

La cena delle ceneri l'opera scelta dalla commissione esaminatrice presieduta da Maurizio Cambi dell'università di Salerno. L'iniziativa è promossa dal comune di Nola guidato dal sindaco Geremia con l'assessore alla cultura Cinzia Trinchese ed è organizzata  in collaborazione con l’associazione culturale Meridies, il liceo classico “G. Carducci” di Nola e diversi partner pubblici e privati. La consulenza scientifica è stata affidata a docenti universitari e ad esperti di filosofia. Cinque i premi riservati agli istituti superiori, uno agli universitari.

 

Venerdì 13, alle 9.00, è fissata la  prova del concorso nel liceo classico G. Carducci di via Seminario. Nei tre giorni di permanenza in città previsti diversi momenti culturali e di incontro per gli alunni e per  i docenti accompagnatori. L’itinerario turistico, curato dall’associazione Meridies, prevede infatti la visita ai luoghi monumentali della città con un focus specifico sulla Festa dei Gigli e l’antica arte della cartapesta.

 

Sabato 14, invece, appuntamento alle 17.00 nel salone dei Medaglioni del Palazzo vescovile per la presentazione di “Giordano Bruno. Il fumetto”. All’incontro interverranno l’editore Dino Lauri ed il curatore dell’opera Gerardo Santella. Alle 17.30, invece, spazio ai giovani del bruniano ed ai temi portanti della nolana filosofia con gli alunni del concorso in gara. Parteciperà Maurizio Cambi mentre la conduzione è affidata al giornalista Alfonso Lanzieri.

Domenica 15 la cerimonia di premiazione in programma alle 10.00 nel salone del museo storico archeologico di via Senatore Cocozza.

“Nola anche quest’anno si appresta ad accogliere studenti da tutta Italia – spiega l’assessore alla cultura Cinzia Trinchese - Il certame è un appuntamento fisso da ben 17 anni che rafforza il legame con la città ma soprattutto con i tanti giovani che, con passione e dedizione, mantengono vivo il ricordo del Nolano approfondendone gli aspetti più significativi del suo pensiero”.

“Meridies conferma il suo impegno – evidenzia il presidente Michele Napolitano - perché vede nel concorso un efficace strumento per divulgare ed approfondire quella Nolana Filosofia che rivoluzionò tutta l’età moderna. Il certame, inoltre, non è solo una semplice competizione ma anche un momento di incontro, ritrovo ed emozioni all’ombra di una delle più grandi personalità a cui Nola ha dato i natali”.

 

“Il liceo Carducci è onorato di contribuire all'organizzazione di un Certame che ha come protagonista l'eroe del libero pensiero – aggiunge la dirigente scolastica del liceo Carducci, Assunta Compagnone -  L'istituzione scolastica,  quale luogo di formazione e di orientamento permanente, non può non scendere in campo per la realizzazione di eventi che accrescono il sapere dei giovani e la qualità culturale del territorio”.

 

“Ai giovani - conclude il sindaco  di Nola Geremia Biancardi -  affidiamo la promozione della nostra cultura e della storia della nostra città. Il Certame Bruniano rappresenta il fiore all’occhiello di una serie di azioni che stiamo portando avanti per mettere al centro le nuove generazioni nel percorso di valorizzazione di Nola e delle sue radici

Ricerca / Colonna destra

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER


Ambiente e salute

Aperta-mente

Nuove tecnologie

Gastronomia