I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei  cookie.

Contenuto Principale



5908544

Palma Campania, tutto pronto per Ecosuoni Festival


Palma Campania – La musica per l’ambiente, l’ambiente per la musica. Palma Campania sintonizza le sue frequenze sull’ECOSUONI FESTIVAL, evento promosso dall’assessorato all’Ecologia in collaborazione con il Centro di Educazione Ambientale (C.E.A.) del Comune. In questi giorni parte la marcia di avvicinamento alla manifestazione, che avrà luogo il prossimo 7 settembre all’isola ecologica di via Isernia.

“L’iniziativa nasce per sensibilizzare i giovani sulle problematiche ambientali. – dichiara Filippo Carrella, assessore all’Ecologia presso il Comune di Palma Campania – Forti del successo ottenuto lo scorso anno, in occasione della prima edizione, intendiamo continuare a battere con insistenza questo tasto, sfruttando il binomio vincente “musica-ambiente”, che risulta tanto caro ai ragazzi ed alle ragazze di oggi. L’obiettivo è alimentare la cultura dell’ambiente, favorire la sua tutela e la sua conservazione, mettendo al bando tutte le azioni che lo deturpano e lo devastano. Purtroppo, la piaga dell’inquinamento è ben tangibile sul nostro territorio: le vecchie generazioni hanno fallito, non essendo riuscire a contenere la problematica, adesso la nostra speranza è tutta riposta nei giovani, con i quali e grazie ai quali speriamo di assicurare un futuro sano e sicuro a Palma”.

Il C.E.A., diretto dalla responsabile Marianna Caliendo, offre degli strumenti importanti per riuscire a cogliere questo traguardo.

“Le nuove generazioni – sottolinea proprio Caliendo – si stanno avvicinando con interesse ed entusiasmo alle nostre iniziative, a cominciare dall’ECOSUONI FESTIVAL, una vetrina che mette in campo un messaggio di rispetto e di speranza per consegnare ai posteri una città sempre meglio organizzata in fatto di raccolta differenziata e di riciclo dei rifiuti presso l’isola ecologica. Quest’ultima rappresenta il simbolo del riscatto, della volontà di tutti di impegnarsi per il bene di Palma Campania. Il nostro gruppo è caratterizzato da una trentina di iscritti, ma siamo ben lieti di ricevere nuove adesioni e di promuovere sempre nuove ed interessanti iniziative. Tra quelle che abbiamo già messo in campo ricordiamo i corsi di formazione presso le scuole di ogni ordine e grado in materia di raccolta differenziata, le visite guidate all’isola ecologica, le passeggiate ecologiche nei luoghi più suggestivi di Palma (pineta Tribucchi, boschetto di Crocelle, etc.), una raccolta firme per avvalorare il concetto di “rifiuti zero” e per dare impulso all’istituzione di un registro dei tumori in Campania. In programma – conclude Caliendo – abbiamo intenzione di dare vita ad un concorso fotografico su tematiche ecologiche, di istituire in città il cosiddetto “muro della vergogna” (che consisterà in foto, filmati, ritagli di giornale e notizie varie, per la gogna mediatica dei profanatori dell’ambiente), oltre che promuovere tour itineranti per gli eco concerti della regione (viaggi in camper) ed un festival del riciclo nella settimana che saluterà, nel 2014, l’arrivo della stagione della primavera”.

Alice De Cicco, responsabile della promozione dell’evento ECOSUONI FESTIVAL, si concentra invece sull’importanza del messaggio “differenziamoci”, che ispira l’iniziativa.

“E’ un termine – ci spiega – che va considerato nella doppia accezione di invito a differenziare i rifiuti, ma anche di fare la differenza a livello personale, abbandonando gli atteggiamenti sbagliati che possano arrecare danno all’ambiente, ed invitando gli altri a fare lo stesso. Per promuovere l’evento è stato deciso di sfruttare i canali più rapidi ed immediati dei social networks: quest’anno, alla pagina Facebook già attiva dal 2012, abbiamo aggiunto anche un profilo twitter, un canale YouTube ed il sito web www.ecosuoni.it. Proprio perché il progetto è giovane, dinamico ed animato dalla musica, anche la promozione non è rimasta confinata in Internet e si è messa in viaggio dando vita ad Ecosuoni Tour, il tour promozionale di Ecosuoni che ha fatto la sua prima tappa al Campania Ecofestival di Nocera per poi dare spazio ad altri eventi musicali in giro per la Campania. E grazie a questa strategia, rivelatasi vincente, oggi la nostra pagina su Facebook vanta centinaia e centinaia di visite ed interazioni giornaliere”.

A chiudere il giro delle considerazioni, in vista di ECOSUONI FESTIVAL, ci pensa il direttore artistico Agostino Finetti, che per questa seconda edizione annuncia la straordinaria partecipazione della band indie folk rock NOBRAINO, disco d’oro nel 2012, che tra le tappe del tour italiano prevede quella di Palma Campania il 7 settembre.

“Siamo onorati di ospitarli – afferma Finetti – e contiamo di bissare il successo dello scorso anno. A contribuire alla riuscita della manifestazione, interverranno poi sul palco allestito presso l’isola ecologica di Palma Campania anche il gruppo campano di Sarno, Indubstry, anch’esso in turnè per varie località italiane, nonché il rock blues americano di Jack e Jin, duetto salernitano che s’è aggiudicato il contest che abbiamo organizzato in Rete sulla pagina di Facebook. A fare da preambolo all’evento di settembre, ci sarà martedì 30 luglio in piazza De Martino, a Palma Campania, un INTRO della manifestazione, cui prenderà parte il gruppo musicale Purple Inside, cover band dei Deep Purple. Durante quest’appuntamento, si terrà la premiazione del concorso fotografico indetto sulle tematiche ambientali e l’assegnazione del premio “Michele Meo” (giovane palmese scomparso prematuramente) ad un compositore locale che ha raggiunto traguardi importanti nell’ambito musicale”.

Di Antonio Giuliano

Ambiente e salute

Aperta-mente

Nuove tecnologie

Gastronomia