I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei  cookie.

Contenuto Principale



4866265

Roccarainola, al via la IV edizione del Memorial “ La Gabbia”


Roccarainola  - “Chi ama non dimentica”, è partendo da questo assunto che l’ associazione sociale e culturale “L’Incontro”, ha organizzato per il quarto anno consecutivo, il Memorial  “La Gabbia”, dedicato a Francesco Pignatiello, Carmine Genovese e tutti i ragazzi che hanno lasciato questa vita troppo presto. Il torneo di calcio a tre, prenderà il via il prossimo sabato 8 giugno e proseguirà fino al13 luglio. Un’estate all’insegna del divertimento e del ricordo, è quella che allieterà le serate nella cittadina rocchese. “La Gabbia” ogni anno attira non solo chi è impegnato nella gara, ma anche tanti spettatori di tutte le età che accorrono per fare il tifo. La prima partita inaugurale sarà giocata da squadre di sole donne, nella seconda invece, si incontreranno/scontreranno, membri dell’ associazione e amministrazione comunale.

Le squadre che si terranno testa per tutto il torneo sono all’incirca venti, le categorie suddivise in: under 16; over 16; over 40; e donne. All’inaugurazione di sabato saranno presenti il parroco della chiesa di San Giovanni Don Vincenzo Ragone, e la fascia tricolore Raffaele De Simone. L’inizio dell’evento sarà scandito da un momento dedicato alla memoria, con la lettura dei tanti, troppi nomi dei giovani di Roccarainola strappati alla vita da un incidente stradale, ma anche di quanti si sono spenti a causa di un male. “ Attraverso la socializzazione e il divertimento, con questo Memorial, vogliamo mantenere vivo il ricordo dei nostri cari, ma ancor di più, tenere accesa l’attenzione su una vera e propria piaga sociale, gli incidenti stradali. Il nostro obiettivo è quello di trasmettere ai giovani e meno giovani, il rispetto per la propria vita e per quella degli altri”, ha dichiarato Filomena Miele, che da anni, insieme all’associazione L’ Incontro, inseriti nella vasta rete “familiari delle vittime della strada” che riunisce persone provenienti da tutta Italia,  porta avanti la battaglia per il riconoscimento del Reato di Omicidio Stradale. Nel corso delle serate, a testimonianza del continuo e fattivo impegno portato avanti su vari fronti dell’associazione, si raccoglieranno firme a sostegno delle vittime della strada, della tutela dell’embrione e  della proposta di Legge di iniziativa popolare “Rifiuti Zero” promossa da RiZe Up.“ Un ringraziamento speciale va ai membri dell’associazione e a tutti quelli che parteciperanno al torneo, la loro dedizione fa si che il Memorial anno dopo anno registri sempre un grande successo – ha detto Aniello Miele, presidente dell’associazione -  un grazie anche all’amministrazione e a quanti ci hanno offerto il loro sostegno”.

di Giusy Corrado

Ambiente e salute

Aperta-mente

Nuove tecnologie

Gastronomia