I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei  cookie.

Contenuto Principale


6425035

Festa dei Gigli, Beccaio 2020: "Saremo vicini alle maestranze. Sarà un anno difficile per tutti: ne usciremo solo con un atteggiamento solidale"


Nola – “La corporazione del Giglio del Beccaio 2020 sarà vicina alle maestranze impegnate alla realizzazione dei festeggiamenti del nostro Giglio”. Ad annunciarlo è il maestro di festa Gaetano Vecchione. “Senza la Festa dei Gigli tutte le maestranze a partire dalla bottega d’arte, nel nostro caso, Tudisco – continua Vecchione – vivranno un anno di profonda difficoltà. Ecco perché abbiamo deciso di mantenere in buona parte gli impegni economici sebbene i festeggiamenti sono rinviati al 2021. E’ un modo per testimoniare solidarietà ed in qualche modo dare il nostro piccolo contributo ad uscire da questa emergenza che ci ha tolto, per questa edizione, la cosa più bella che ogni nolano desidera”.

In questo periodo di lockdown, i maestri di festa del Beccaio, in particolare Gaetano Vecchione, Giovanna Liberti, Francesca Celeste Vecchione e famiglie, insieme allo staff, i cantanti Raffaele Caccavale e Teodosio Liberti, la divisione musicale di Michele Saccone, e la paranza Volontari di Giuseppe e Carmine Cutolo, sono stati protagonisti di diverse iniziative solidali. “Da mio padre Giuseppe, Gigliante di grande esperienza, con il quale condivido questo meraviglioso percorso – conclude  Gaetano Vecchione- ho ereditato la passione ed l’ amore sconfinato per la nostra tradizione. In questo 2020 dovevamo festeggiare insieme il trentennale di partecipazione della nostra famiglia alla Festa dei Gigli. Vorrà dire che l’anno prossimo ci sarà il doppio della gioia e della felicità. Ora pensiamo solo ad uscire con sicurezza da questa emergenza con un’ attenzione particolare a chi è in difficoltà

 

Ricerca / Colonna destra

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER


Ambiente e salute

Aperta-mente

Nuove tecnologie

Gastronomia