I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei  cookie.

Contenuto Principale


6300742

Nel fine settimana grande parata inaugurale per l’apertura di Parma 2020: sarà presente anche il sindaco di Nola, Gaetano Minieri


Parma - L’anno di Parma Capitale Italiana della Cultura 2020 prenderà ufficialmente il via con un’inaugurazione lunga tre giorni, da sabato 11 a lunedì 13 gennaio, con mostre, concerti, teatro, eventi di piazza e la cerimonia ufficiale con il presidente della Repubblica Sergio Mattarella (domenica 12, al Teatro Regio).

Sabato 11 gennaio alle ore 16 per le vie del centro storico sfilerà People of Parma, la grande parata inaugurale dell’evento 2020. La “nazione Parma” – come la chiamava Attilio Bertolucci – accogliendo l’energia della cultura proveniente da tutte le città d’Italia, porterà in corteo “in giallo” le parole della cultura. Scritte su grandi cartelli, saranno consegnate e custodite nella casa municipale e nel corso dell’anno diverranno protagoniste di un cantiere d’arte e lettere che ne promuoverà il grande valore.

La Promenade per la cultura prenderà avvio dal Parco Ducale e, attraversando Piazzale Santa Croce, percorrerà Via D’Azeglio, Ponte di Mezzo e Via Mazzini fino a Piazza Garibaldi. Bande e artisti di strada animeranno il percorso con balli e canti trasformando la parata in una grande festa per celebrare la bellezza di Parma e il suo anno da capitale italiana della cultura.

Alle 17.30 in Piazza Garibaldi le parole del sindaco Federico Pizzarotti chiuderanno la sfilata delle Parole della Cultura, che, insieme alle persone presenti in piazza, saranno protagoniste di uno spettacolo di videomapping in un iconico dialogo partecipativo. Infine sarà lanciato il jingle di Parma 2020, composto dal cantautore e pianista Raphael Gualazzi.

Domenica 12 gennaio si comincia con la letteratura: alle 11 al Teatro Due, nell’incontro Il ruggito della storia la giornalista Alessandra Tedesco dialoga con la scrittrice Stefania Auci, autrice del bestseller “I Leoni di Sicilia. La Saga dei Florio”. Alle 16.30, al Teatro Regio si svolgerà la Cerimonia istituzionale di apertura di Parma Capitale Italiana della Cultura, alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella (ingresso su invito).

Lunedì 13 gennaio la festa di Parma2020 prosegue nella giornata dedicata al patrono della città, Sant’Ilario: per l’intera giornata i musei e i luoghi d’arte cittadini effettuano orari di apertura straordinari e agevolati.

Al mattino al Teatro Regio si terrà la tradizionale Cerimonia di Sant’Ilario con la consegna da parte del sindaco di Parma del Premio Sant’Ilario a chi si è distinto per aver contribuito, con la propria attività, a migliorare la condizione della comunità o a portare prestigio alla città in diversi ambiti: arte, scienza, impegno sociale, imprenditoria.

Nel pomeriggio, alle 16 a Palazzo Pigorini, inaugura la terza mostra, a ingresso libero: Parma è la Gazzetta. Cronaca, cultura, spettacoli, sport: 285 anni di giornalismo, dedicata alla storia del quotidiano che dal 1735 racconta le vicende del territorio e la storia della città, diventandone esso stesso parte. La mostra, prodotta da Gazzetta di Parma e curata da Claudio Rinaldi e Giancarlo Gonizzi, offre una selezione di prime pagine e oggetti memorabili ed emblematici che permetteranno di rivivere gli avvenimenti più significativi del passato di Parma.

 

Alle celebrazioni per l’ inaugurazione della kermesse sarà presente anche il sindaco di Nola, Gaetano Minieri. E’ possibile che nel corso di quest’anno si possano aprire degli spazi per promuovere la cultura e le tradizioni della città di Nola all’interno del cartellone di “Parma 2020” 

Ambiente e salute

Aperta-mente

Nuove tecnologie

Gastronomia