I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei  cookie.

Contenuto Principale



5864784

Somma Vesuviana, prima edizione “Un vulcano di libri: l’ iniziativa culturale ha reso la lettura un “bene comune”


Somma Vesuviana - Si è svolta a Somma Vesuviana dal 15 al 17 marzo la prima edizione di “Un vulcano di libri” all'interno del complesso monumentale di Santa Maria del Pozzo; un capolavoro di architettura che nasconde dei gioielli artistici e culturali inestimabili .

Si è trattato di evento culturale di ampio respiro, che ha messo al centro i libri, facendo riscoprire la bellezza di ogni genere di lettura.

Circa trecento studenti dagli alunni delle scuole elementari fino ad arrivare a istituti superiori, che nei sono intervenuti alla fiera, partecipando a laboratori di lettura creativa, visitando le antiche cripte sotterranee della chiesa, oltre che l’interessantissimo scavo archeologico della Villa Augustea.

Il fulcro principale della fiera è stato il chiostro del complesso, attorno al quale si sono svolte le principali attività.

L’alternanza di presentazioni di libri, letture di brani, e versi poetici declamati ad voce alta al suo interno, ha riprodotto un’ atmosfera magica, fuori da schemi comuni, rendendo la lettura un “bene comune “.

 

Non è mancato in un angolo del chiostro lo scaffale del Book Sharing, che ha permesso di prendere in prestito i libri, per sfogliarli e leggerli, su una panchina al sole completando lo scenario della fiera.

L’occhio attento e vigile del direttore artistico-editoriale di Un Vulcano di Libri, Salvatore Principe e i suoi collaboratori, hanno reso impeccabili i particolari di ogni dettaglio, portando in provincia una fiera del libro, che generalmente si svolge nelle grandi città, con professionalità e dedizione. Tre giorni di cultura espressa in ogni sua forma, hanno alimentato sogni e speranze per una società migliore

di Maria Rosaria Ricci

Ambiente e salute

Aperta-mente

Nuove tecnologie

Gastronomia