I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei  cookie.

Contenuto Principale


5680010

“Cenando sotto le stelle”: l’area nolana presente con i suoi chef più rappresentativi


Nola - Giuseppe Fasulo - ristorante Eccellenze Nolane (Nola), Maurizio De Riggi - ristorante Markus (San Paolo Bel Sito), Michele Perrotta - Villa Perrotta (Roccarainola), Valentino Buonincontri - Bertie’s Bistrot (Nola), sono questi gli chef che rappresenteranno l'agro nolano a "Cenando sotto un cielo diverso" la manifestazione a carattere benefico che si svolgerà il 02 dicembre a Pompei. Cenando sotto un Cielo diverso” è un evento con una triplice finalità: beneficenza, valorizzazione del territorio e dei suoi prodotti (e, dunque, della buona cucina ad essi direttamente legata). Esso coinvolge - in qualità di protagonisti ai fornelli - chef, cuochi dell’Alleanza Slow Food (le condotte del Vesuvio e dei Monti Lattari sono partner dell’iniziativa), pasticceri, produttori del territorio campano e non, aziende (che, oltre a condividere le finalità dell’evento, sfruttano l’occasione per tessere rapporti con gli altri soggetti coinvolti), personaggi del mondo dello spettacolo vicini al concetto di “beneficenza”, e migliaia di persone che intervengono all’iniziativa per far del bene e mangiare bene. 

Il progetto a monte della kermesse è stato ideato dalla dottoressa Alfonsina Longobardi - psicologa, sommelier ed esperta di food & beverage - che ha voluto coniugare attraverso di esso il suo impegno nel sociale alle sue competenze nel mondo del food.


La prima edizione di “Cenando sotto un Cielo diverso” si è svolta nel 2014 presso il Castello Medioevale di Lettere, incastrato nell’incantevole cornice dei Monti Lattari. L’evento ogni anno ha registrato un consenso sempre maggiore: oggi è divenuto uno degli appuntamenti legati al mondo della beneficenza e a quello dell’enogastronomia più grandi del centro - sud Italia.

"Sono sempre molto propenso a partecipare ad eventi di carattere benefico - ha dichiarato lo chef Giuseppe Fasulo - ma in modo particolare a quelli organizzati dalla dottoressa Longobardi perché sono sempre destinati a sostenere cause nobili.  Quest'anno, ad esempio, la manifestazione raccoglierà fondi per il bambini ricoverati presso l'ospedale Santobono Pausilipondi Napoli. Il piatto che porterò alla manifestazione sarà una pralina di zucca con cremoso di formaggio, granella di nocciole avellane su mostarda di pomodoro. Un piatto ricco di importanti nutrimenti, rispettoso della stagionalità e delle tipicità delle nostre terre".

 

                                                           di Maria Almavilla

Ricerca / Colonna destra

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER


Ambiente e salute

Aperta-mente

Nuove tecnologie

Gastronomia