I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei  cookie.

Contenuto Principale


5679945

San Paolo Bel Sito, work shop sui rischi sismici. Il plesso Costantini, modello di eccellenza per il territorio


San Paolo Bel Sito – “L’importanza dell’adeguamento sismici in un territorio ad alto rischio”. E’ il titolo del work shop, svoltosi l’altro giorno, presso l’istituto Costantini di San Paolo Bel Sito. L’iniziativa rientra nell’ambito della campagna di sensibilizzazione sui rischi sismici, “Diamoci una scossa”. Ad intervenire sono stati, tra gli altri, Giuseppina Ambrosio, dirigente scolastica dell’istituto, Antonio Cerbone, architetto e relatore della campagna di sensibilizzazione, Manolo Cafarelli, sindaco di San Paolo Bel Sito, ed il professore Gianluca Meo, referente dell’iniziativa.

L’occasione è stata utile per evidenziare i corretti comportamenti da assumere in caso di eventi sismici che all’interno di un edificio scolastico, in assenza di un’ appropriata preparazione e organizzazione, può riservare criticità anche maggiori, visto l’elevato numero di persone presenti. A fine lezione sono stati distribuiti anche opuscoli illustrativi sull’ argomento.

L’istituto Costantini, come ha rimarcato lo stesso sindaco Manolo Cafarelli, rappresenta un vero e proprio modello per il territorio, visto che all’indomani dell’adeguamento, è pienamente in linea con la normativa vigente.

La piena consapevolezza -  afferma Meo – dei rischi legati agli eventi sismici e la conoscenza dei corretti comportamenti da assumere, abbinati all’elevata sicurezza della struttura, rappresentano elementi che riducono in maniera drastica le situazioni di pericolo. Tutto ciò per una scuola è fondamentale, visto che le famiglie vi affidano i propri figli

Ricerca / Colonna destra

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER


Ambiente e salute

Aperta-mente

Nuove tecnologie

Gastronomia