I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei  cookie.

Contenuto Principale


5678080

Officina della Speranza: a Nola cinque giorni di eventi per bambini per raccogliere fondi per l’Ospedale Bambino Gesù


Nola. Officina della speranza: è questa l’iniziativa benefica organizzata dalla Libreria Bibì&Coco in programma dal 5 al 9 giugno a Nola con l’obiettivo di raccogliere fondi in favore della Fondazione Bambino Gesù, che sostiene le attività dell'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù. Cinque giorni che vedranno i bambini assoluti protagonisti di tutta una serie di iniziative ed eventi il cui ricavato verrà devoluto totalmente alla Fondazione.

Si comincia martedì 5 giugno con “I Piccoli Corti - DI E CON La Casa dei Conigli”, proseguendo il giorno seguente con  uno spettacolo teatrale con i piccoli attori della Compagnia Teatrale Pipariello presso il Museo Archeologico Urbano.

L’evento clou è in programma per giovedì 7 giugno alle ore 18 allo stadio Sporting Club di Nola, dove si svolgerà la partita "Nola unita per L'O.P. Bambino Gesù". In campo la squadra del Nola 1925 contro una formazione di vecchie glorie bianconere e una selezione di attori e cantanti. L’evento sarà presentato da Luca Sepe di Kiss Kiss Napoli e vedrà la partecipazione del centrocampista  della Spal Pasquale Schiattarella, di Giovanni De Filippis, di Arturo Sepe e Antonio Ciccone (Gomorra), Mino Abbacuccio da Made in Sud, Enzo Fiorentino, Amedeo Barbato e poi Antonio Manganiello di Kiss Kiss Napoli e tanti tanti altri.

Venerdi  pomeriggio invece spazio alla prof.ssa Concetta Quintarelli, ricercatrice del reparto di oncoematologia pediatrica, che racconterà la sua esperienza e parlerà dei risultati ottenuti tramite una nuova terapia genica.

Officina della Speranza si concluderà sabato 9 giugno con uno spettacolo per bambini dell’artista Lucy Kay presso la sede della Libreria Bibì&Coco a Nola.

“Chi ha vissuto una terribile esperienza può testimoniare la bellezza di chi, ogni giorno, sacrifica la propria professionalità a servizio dei bambini, affetti da qualsiasi tipo di malattia – spiegano Carmela Cassese e Stefania Stefanile, due delle organizzatrici dell’iniziativa Officina della Speranza - Il Bambino Gesù è l'isola della speranza ed è per tale motivo che con il nostro programma intendiamo alimentare questo sentimento affinché la luce non si spenga mai”.
“Si è creata una rete di solidarietà incredibile –  è il commento di Fulvio Gregorio Addeo e Carmela Peluso, che hanno contribuito alla realizzazione della manifestazione - una rete che ci consentirà di mandare quanto raccolto interamente alla Fondazione Bambino Gesù. Tutte le donazioni saranno certificate. I tanti sponsor parteciperanno coprendo in via diretta le spese da sostenere per la realizzazione degli eventi.  Chi vorrà potrà contribuire partecipando agli eventi o con una donazione libera. In qualsiasi modo lo si voglia fare, per noi l'importante è donare”

Ricerca / Colonna destra

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER


Ambiente e salute

Aperta-mente

Nuove tecnologie

Gastronomia