I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei  cookie.

Contenuto Principale


5475919

Premio letterario “Il Candelaio”: venerdì 4 maggio la cerimonia di premiazione. Tra i finalisti i giornalisti Rai Franco Di Mare e Francesco Giorgino


Nola - Dal giornalismo alla musica. Dal teatro al mondo della giustizia e dello sport fino ad arrivare a nomi importanti del panorama letterario nazionale. Sono tanti gli ospiti che venerdì 4 maggio riceveranno il premio letterario “Il Candelaio” promosso ed organizzato dal circolo culturale Passepartout e riservato agli alunni delle scuole superiori del territorio. L'appuntamento è alle 18.30 nel salone del seminario vescovile di Nola. A ricevere l'importante riconoscimento raffigurante una effige del filosofo nolano Giordano Bruno e realizzata interamente in bronzo dalla fonderia Del Giudice di Nola, i giornalisti Rai Franco Di Mare e Francesco Giorgino, il magistrato Francesco Caringella, gli scrittori Lorenzo Marone e Consolata Maria Franco (quest'ultima docente nel carcere minorile di Nidisa, eletta tra i 5 professori migliori d'Italia). E poi ancora rappresentanti della musica con Federico Zampaglione, il cantante dei Tiromancino accompagnato dal regista Giacomo Gensini; l'attore Gino Rivieccio, il vignettista napoletano Peppe Avolio, il social poet Francesco Sole e la conduttrice televisiva del calcio Napoli, Claudia  Mercurio. Riservata una sezione alla “nolanità” quest'anno attribuita alla famiglia Natalizio, e nello specifico a Nicola e a Feliciano, eredi di una tradizione secolare che nella musica dei Gigli trova la sua massima espressione artistica.

“Un appuntamento importante che fa scuola nella scuola e che rende protagonisti i giovani – spiega Rosa Barone, referente letteraria del premio Candelaio – Sono centinaia i ragazzi che ogni anno, da ben 4 edizioni, vengono coinvolti nelle diverse attività dell'associazione con iniziative non solo  culturali ma anche con proposte alternative. Laboratori didattici, incontri con gli autori, spettacoli teatrali e musicali: il premio Candelaio è il risultato di tutto ciò. Un festival della cultura che accompagna le platee scolastiche nel corso dell'intero anno. E la fiducia, la stima ed il rispetto, prima dei dirigenti e dei docenti, e poi delle case editrici che ci affiancano in questo progetto è la risposta che investire nei giovani è la strada da perseguire per una società migliore fondata sulla conoscenza”.

I partner del premio: il comune di Casamarciano, la fondazione Hyria Novla, il gruppo Napolitano Case,  il Lions Club “Nola – Giordano Bruno”, l'ordine degli avvocati di Nola, l'associazione Amiamola, la Proloco Nola città d'arte, Berties bistrot e la casa del fiore.

Ricerca / Colonna destra

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER


Ambiente e salute

Aperta-mente

Nuove tecnologie

Gastronomia