I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei  cookie.

Contenuto Principale



5034056

Cena di beneficenza per il dormitorio, il gusto giusto per la solidarietà


Nola - Il 30 novembre, presso il Seminario Vescovile di Nola, si terrà alle ore 20.00 una serata di beneficenza a sostegno del dormitorio predisposto dalla Caritas Diocesana di Nola, con la collaborazione di  chef di rilievo nazionale, attenti  a tale problema, con l’obiettivo di sensibilizzare i cittadini rispetto alle  povertà rilevate dai servizi caritativi.                                                                                                                                              

Il ricavato sarà devoluto interamente a favore del servizio dormitorio, che ogni sera accoglie circa trenta persone.La cena che prevede sette portate è solo su prenotazione con un contributo minimo di 60 euro. Tra gli chef che faranno degustare le loro specialità ci sono: Gennaro Cariulo, Maurizio de Riggi, Fabio Ometo, Giovanni Ripa,  Antonio Tecchia.                                                                                                                        Ciò  vuole dunque essere una risposta immediata alle difficoltà e al disagio di molti concittadini italiani e non ,che si ritrovano a dormire per strada, patendo il freddo,  soprattutto nel periodo invernale. La permanenza presso il dormitorio di notte permetterà a donne e uomini di lavarsi, cenare e dormire.

Perché andare? Perché oltre a dare il proprio contributo al progetto, sarà possibile gustare in contemporanea le prelibatezze di alcuni tra i migliori e più noti chef, la cui eccellenza non si vede solo nei piatti ma anche partecipando a queste iniziative, non  dimenticandosi di persone che non sono state fortunate come noi.È stato dunque previsto un menù di alta cucina volto alla valorizzazione dei prodotti tipici campani e che comprende primi piatti, secondi,  antipasti e seguiti da dessert.                                                                                       

 L’invito, dunque,  è quello di prenotare gli ultimi posti rimasti, per partecipare ad un’iniziativa che trasuda qualità, nella quale è evidente l’impegno e la passione di tutti gli organizzatori coinvolti 

 

di Ilaria Cappuccio

Ricerca / Colonna destra

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER


Ambiente e salute

Aperta-mente

Nuove tecnologie

Gastronomia