I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei  cookie.

Contenuto Principale



4742317

Nola, Mariana Falace vince la tappa di “Miss Italia 2017” in piazza Duomo


Nola - Dopo otto anni dall’ultima selezione svolta a Nola, “Miss Italia” ritorna nella città dei gigli e con una vincitrice degna di nota: si chiama Mariana Falace, ha 22 anni, viene da Castellamare di Stabia (NA) e ha concorso con il numero 28 in questa tappa provinciale di “Miss Italia”, che si è svolta in Piazza Duomo lo scorso venerdì 30 giugno sera. La “Miss Nola”, una meravigliosa bionda dagli occhi a nocciola, nella vita studia Direzione aziendale telematica presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza” ed ha una passione per la moda, infatti si diletta a posare per noti marchi d’abbigliamento. Con questa vittoria, grazie alla corona conquistata, la giovane ha diritto all’accesso alle finali regionali del concorso di bellezza più famoso della nazione, che dal 1939elegge la ragazza più bella d’Italia.

Insieme a Mariana, hanno l’opportunità di partecipazione alle dieci finali regionali anche altre sei aspiranti miss, selezionate nel corso dell’evento. Si tratta di (a partire dalla seconda classificata): Alessia Piragino, 21 enne di Salerno che è stata premiata con la fascia di “Miss Bellezza Rocchetta”; Giorgia Iodice, di 21 anni da Napoli, eletta “Miss Equilibra”; Sara Accardo, 20 anni di Ercolano (NA) diventata “Miss Tricologica”; Daniela Mozzillo, “Miss Alpitour”, 18 enne di Casalnuovo (NA); Roberta Tiene, di 19 anni da San Giuseppe Vesuviano (NA), vince la fascia di “Miss DermalInstitute” e, per concludere, Carmen Raiano, 25 enne di San Giuseppe Vesuviano (NA), “Miss Interflora”. Tutte e sette, una volta conquistate le finali regionali, avranno la possibilità di accedere alle Prefinali nazionali con 200 partecipanti e alle finali nazionali nel corso delle quali, il prossimo 9 settembre tra 40 bellezze, si elegge “Miss Italia 2017”. Una chance importante per le sette ragazze che hanno sfilato dinanzi a un pubblico entusiasta e numeroso, grazie al quale si è ottenuto un clamoroso successo.

Il conduttore della serata è stato il veterano Erennio de Vita (con la partecipazione straordinaria della giornalista campana Lorenza Licenziati),il quale ha tenuto a precisare sin da subito il privilegio di aver avuto una scenografia insolita e originale, rispetto a quella delle scorse tappe: gli otto gigli e la barca, posizionati dinanzi al Comune, come sfondo del palco. Dopo aver esposto un breve “excursus” sulle ricchezze di Nola, il presentatore ha saputo dividere equamente i vari momenti dell’evento: dalle sfilate delle miss, alle esibizioni delle cantanti locali emergenti Marika Cecere e Maria Afrodite, si è passati anche alle parodie degli “youtubers”Antonio De Rosa e “‘o cainat”, per poi arrivare alla presentazione dell’eterogenea giuria, formata tra i tanti dagli attori nolani Giovanni De Filippis e Arturo Sepe.

La manifestazione è stata promossa dall’amministrazione comunale, con a capo l’avvocato e sindaco Geremia Biancardi, e dall’assessore alla Cultura, l’architetto Cinzia Trinchese. La “macchina” delle selezioni di “Miss Italia” continua in altre città campane, grazie all’immenso lavoro compiuto dal referente di zona, Franco Amodeo, assieme all’agente esclusivista del concorso perla Campania, Antonio Contaldo.

 

di Nicola Compagnone

Ambiente e salute

Aperta-mente

Nuove tecnologie

Gastronomia