I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei  cookie.

Contenuto Principale



5864842

Ospedale di Nola, i sindacati denunciano “E’ allarme sicurezza”


Nola – Dopo l’episodio dell’aggressione di un’ infermiera all’ospedale di Nola si riapre il capitolo legato alla sicurezza del nosocomio bruniano. “Non c’è sicurezza per il personale medico e paramedico dell’ospedale di Nola”. L’allarme viene lanciato per l’ennesima volta dai sindacati. A riproporre lo stato di disagio che si vive al Santa Maria della Pietà è Raffaele Ambrosino della Fsi. “Non è la prima volta che denunciamo questa grave situazione – afferma Ambrosino – in questo ospedale ormai i controlli sono ridotti al minimo e chiunque può entrare a piacimento. Per quanto è accaduto possiamo addirittura ritenerci soddisfatti. Malintenzionati, infatti, possono introdursi in ospedale anche armati all’occorrenza”.

 

Lo stesso Ambrosino evidenzia come nel tempo la “guardia” all’ospedale si sia drasticamente abbassata. “In passato era presenti in ospedale un drappello di Polizia – continua Ambrosino – poi questo è scomparso. Inoltre erano presente un numero maggiore di vigilantes che oggi non ci sono più. Abbiamo un presidio solo all’ingresso del nosocomio e al pronto soccorso. Per il resto, l’ospedale è senza una reale protezione e chiunque può entrare ed uscire senza controllo”. Occorre , dunque, correre ai ripari. Questo il messaggio che proviene ancora una volta dai sindacati. Anche i vari cantieri aperti da tempo contribuiscono a rendere la situazione della struttura piuttosto permeabile ed esposta alle “intrusioni”. Uno stato dell’arte che spinge le organizzazioni sindacali a tenere alta l’attenzione sul nosocomio bruniano. Ormai l’ospedale di Nola è alle corde”. 

Ambiente e salute

Aperta-mente

Nuove tecnologie

Gastronomia