I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei  cookie.

Contenuto Principale


6203629

Nola, progetto Protesi sociali: istituto Leone – Nobile, esempio di buona scuola e sensibilità sociale. Consegnate due protesi ad altrettanti beneficiari dell’Ambito sociale Napoli 23


Nola – Consegnate ieri mattina, presso l’istituto Ambrogio Leone – Nobile di Nola, le due protesi dentarie realizzate dai ragazzi dell’istituto scolastico a favore di altrettanti aventi diritto, selezionati da un apposito bando sociale. L’iniziativa rientra nel progetto promosso dall’ambito sociale N23, che comprende 14 comuni con Nola capofila, finalizzato ad assicurare dentiere gratis a chi ha più di 65 anni e non può permettersi di comprarne una.

 

 

Presenti alla consegna i sindaci di Nola e Roccarainola, in particolare, Gaetano Minieri e Giuseppe Russo. I due beneficiari sono, infatti, uno di Nola e l'altro di Roccarainola.  Il progetto ha evidenziato il grande livello tecnico acquisito dai ragazzi, guidati sapientemente dai propri insegnanti dell’indirizzo odontotecnico che hanno sviluppato il progetto nel corso delle attività di alternanza scuola – lavoro.

Ad intervenire alla manifestazione, anche il neo – assessore alle Politiche sociali del Comune di Nola, Monica Zimmaro.

 

 

Il dirigente scolastico, Maria Teresa Palmieri, ha sottolineato il grande impegno di allievi e docenti che propone l’istituto scolastico come fucina di giovani professionisti pronti, dopo il corso di studio, al mercato del lavoro, ma anche come soggetto sociale capace di contribuire al benessere della parte più in difficoltà della comunità. I fondi assegnati dall’Ambito sono e saranno, è stato ribadito, destinati esclusivamente all’ acquisto dei materiali per la realizzazione delle protesi, escludendo qualsiasi costo aggiuntivo derivante dal lavoro, in modo da poter realizzare quanti più dispositivi sanitari possibili. La professoressa Palmieri ha sollecitato i rappresentanti istituzionali presenti la pubblicazione del nuovo bando ed una maggiore pubblicità dello stesso nei comuni dell’Ambito, in modo da poter selezionare un maggior numero di aventi diritto.

 

Il risultato ottenuto dal progetto Protesi Sociale, fortemente voluto dal team dei docenti dell’ISIS Leone-Nobile, da me diretto ormai da anni e tenacemente perseguito per mesi da studenti motivati ed entusiasti -afferma la dirigente Maria Teresa Pamieri - è la testimonianza inequivocabile che quando le Istituzioni Scolastiche instaurano interazioni costruttive con le agenzie territoriali, la “Buona Scuola” non rimane un’utopia, ma si materializza in una realtà concreta. La coniugazione ragionata e corretta dell’Alternanza Scuola-Lavoro con progetti coogestiti insieme ad altre Istituzioni, nella fattispecie con il Comune di Nola ente capofila dell’Ambito 19, può dare risposte alle istanze e ai bisogni concreti della comunità nello spirito di una solidarietà attiva. Voglio ricordare che queste protesi sono dirette ai soggetti ultra sessantacinquenni meno abbienti. Noi continueremo per questa strada consapevoli che non sono le proposizioni teoriche condensate in normative asettiche a promuovere il vero rinnovamento della scuola, ma l’impegno,la tenacia, la forza di volontà e là creatività di tutti quei Docenti, personale ATA, studenti che in essa operano all’unisono. Per questo motivo non posso che ringraziare di cuore tutto coloro che hanno contribuito alla riuscita di questo importante progetto

 

di Alberto De Sena

 

Ambiente e salute

Aperta-mente

Nuove tecnologie

Gastronomia