I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei  cookie.

Contenuto Principale


6459298

Nola, riparte l' attività della Fondazione Giordano Bruno: domani l'evento on line di inaugurazione con la partecipazione del ministro Manfredi e del presidente De Luca


Nola - Sabato 30 Maggio 2020 a partire dalle ore 10.00, si svolgerà in modalità telematica l’inaugurazione del nuovo corso della Fondazione Parco Letterario Giordano Bruno presieduta dal Prof. Sebastiano Maffettone, (Direttore Ethos Luiss Business School). Durante la mattinata saranno presentate le linee programmatiche e i progetti in itinere della Fondazione, incentrati sul recupero critico della figura e delle opere di Giordano Bruno e sullo sviluppo del mondo digitale, con una attenzione speciale rivolta alle ricadute sociali, politiche ed etiche. 

L’evento di inaugurazione vede la presenza - oltre che del Presidente della Fondazione - del Ministro dell’Università e della Ricerca Gaetano Manfredi, del Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, del Sindaco di Nola Gaetano Minieri, del Magnifico Rettore dell’Università Federico II di Napoli Arturo De Vivo, (Regione Campania e Comune di Nola sono Membri fondatori della Fondazione, l’Università Federico II di Napoli in procinto di diventare membro aderente della Fondazione), del Direttore Generale Luiss Guido Carli Giovanni Lo Storto, coordina la tavola rotonda telematica Enzo d’Errico Direttore Corriere del Mezzogiorno. La Lectio Magistralis, sulla figura e l’opera di Giordano Bruno, sarà tenuta dal Prof. Michele Ciliberto, che presiederà il comitato scientifico della Fondazione. 

 

Per gli aspetti legati al digitale con speciale riferimento a etica e politica, si intende partire dalle opere lulliane di Bruno che consentono di identificare in lui un predecessore dell’algoritmica contemporanea. In questo ambito, La Fondazione confida nel primo periodo di attivare collaborazioni con la l’Università Federico II di Napoli, la LUISS di Roma e con l’Università di Salerno, per poi allargarle a livello nazionale e internazionale. In particolare, il focus sarà sul modo in cui la progressiva trasformazione in dati e connessioni del mondo reale influenza il campo della comunicazione e la maniera con la quale vengono percepiti i valori morali e politici. Sono stati sentiti in proposito i professori Paolo Benanti, Antonio Oddati e Michele Mezza.

E’ allo studio l’ipotesi di creare un Archivio Aldo Masullo, basandosi anche sulle origini nolane del Maestro oltre che naturalmente sul vivo interesse che il suo lascito intellettuale suscita.

 

Fra i progetti previsti riguardanti più direttamente il personaggio Giordano Bruno, la Fondazione prevede l’organizzazione di un convegno nel 2021 sul filosofo, e una mostra di Arte Contemporanea sulla figura di Bruno, curata dal professor Gianluca Riccio. Da diversi anni infatti, l’opera del filosofo nolano è al centro dell’interesse dell’arte contemporanea, in particolare da parte di quegli artisti che portano avanti una riflessione tesa ad allargare i confini abituali della fruizione artistica e ad evidenziare la matrice concettuale e filosofica della ricerca visive contemporanea. Si associa a questo un progetto di digitalizzazione e arte contemporanea, su cui è stata sentita la professoressa Giuseppina de Luca.

E’ allo studio un progetto di filosofia e biologia che prende spunto dall’opera di Bruno, sul quale è stata consultata la professoressa Marta Bertolaso. 

Collaborano ai lavori del Comitato scientifico anche Eduardo Camurri, Maria Laudiero e Domenico Melidoro. 



Sarà possibile assistere all’evento in diretta sul canale Youtube dell’ Università Federico II di Napoli, e in streaming sui canali social del Comune di Nola, e del Corriere del Mezzogiorno Media Partner dell’evento.

 

Per seguire l’evento il link canale YouTube Federico II:

https://youtu.be/3QDHb-yrTIo

Ricerca / Colonna destra

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER


Ambiente e salute

Aperta-mente

Nuove tecnologie

Gastronomia