I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei  cookie.

Contenuto Principale
Gigli non conformi: cerchiature metalliche applicate ai piedi degli obelischi per garantirne la trasportabilità

Gigli non conformi: cerchiature metalliche applicate ai piedi degli obelischi per garantirne la trasportabilità

Nola – I tre Gigli realizzati in difformità del protocollo predisposto dalla Fondazione e...

 Giglio d’oro e d’argento: ecco come candidarsi

Giglio d’oro e d’argento: ecco come candidarsi

Nola - Ritorna in occasione della tradizionale Festa dei Gigli il Premio “Giglio d’oro e...

Trasferimento 118: dichiarazioni del sindaco Geremia Biancardi

Trasferimento 118: dichiarazioni del sindaco Geremia Biancardi

Nola - In merito al trasferimento del 118 presso la struttura del Cis di Nola, il sindaco...

Costruzione Gigli, comunicazioni del Comune e della Fondazione

Costruzione Gigli, comunicazioni del Comune e della Fondazione

 Nola - Il  Comune di Nola e la Fondazione Festa dei Gigli plaudono al comportamento tenuto...

  • Gigli non conformi: cerchiature metalliche applicate ai piedi degli obelischi per garantirne la...

  • Giglio d’oro e d’argento: ecco come candidarsi

  • Trasferimento 118: dichiarazioni del sindaco Geremia Biancardi

  • Costruzione Gigli, comunicazioni del Comune e della Fondazione







4676627

Facebook, traduzioni 9 volte più veloci


 Traduzioni fino a 9 volte più veloci sul web, grazie a tecnologie di intelligenza artificiale: è il traguardo raggiunto dai ricercatori di Facebook e annunciato con un post dal numero uno del social, Mark Zuckerberg.

"Migliorare nelle traduzioni è importante per connettere il mondo", spiega il fondatore del social network da quasi due miliardi di utenti globali. "Già effettuiamo oltre 2 miliardi di traduzioni al giorno in più di 45 lingue su Facebook, ma c'è ancora molto da fare". Gli utenti, prosegue, dovrebbero poter essere in grado di "leggere i post o di guardare i video in ogni lingua, ma per il momento la tecnologia non è ancora abbastanza buona". L'obiettivo però è quello di riuscirci, coltivando l'ambizione della "traduzione universale", scrive Zuckerberg.

Per far sì che ciò accada Facebook ha deciso intanto di condividere il lavoro dei suoi ricercatori in modo che tutti gli scienziati possano utilizzarlo "per realizzare strumenti di traduzione sempre migliori". La tecnologia impiegata si basa sul "machine learning", sull'apprendimento automatico, e sulle reti neurali, sfruttate anche dal Traduttore di Google. Gli impieghi non si fermano alle traduzioni ma il sistema può essere utilizzato per alimentare i chatbot, per fare sintesi di testi e tanto altro.

 

Ricerca / Colonna destra



ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER


ARTICOLI PIU' LETTI DEL MESE

Ambiente e salute

Aperta-mente

Nuove tecnologie

Gastronomia